Esperienze
Ricerche
Domande e risposte
Letteratura
Trattamento
Contatti

Ibogaine

Che esperienza avro?

Questo dipende, fino a un certo punto, dallo scopo per cui l'ibogaina é stata assunta. Chi fa uso di eroina da lungo tempo non necessariamente avrà la stessa esperienza di qualcuno che cerca una soluzione per la sindrome postraumatica da stress.
40 minuti dopo l'assunzione, un ronzio nell'orecchio annunzia delle visioni di luce, flash, Dalle 2 alle 4 ore successive, questa fase di maggior intensità scompare lentamente lasciando spazio a ció che é spesso descritto come "ricomponimento biochimico del cervello" e alleviando le esperienze del passato dai loro condizionamenti emozionali.
Dalle 20 alle 36 ore dall'asunzione gli ultimi segnali di capogiro , atassia e incapacita di dormire scompariranno e il paziente sarà completamente ristabilito.

Provoca dolore?

Qualche volta puó provocare nausea. Dipendendo dalla durata della tossicodipendenza e dalla sostanza di abuso puó esserci qualche crisi di astinenza, di solito dal 0 al 15% di ció che una persona soffrirebbe senza uso di farmaci. Queste dolori possono essere curati con gli analgesici adeguati.
Gli ex-dipendenti possono soffrire di insonnia fino a 3 settimane dopo il trattamento. Questo disturbo puó essere trattato con sonniferi senza ovviamente abusarne.

Effetti collaterali

Atassia (incapacità di coordinare volontariamente i movimenti del corpo) per 12 ore.
Nausea e capogiri per 8 ore.
Visioni e distorsioni auditive per 6 ore
Insonnia per 1 à 4 settimane

Cosa aspettarsi?

* Una disintossicazione indolore dall'80 al 100% dei casi.
* Introspezione nel subconscio
* Una guarigione delle ferite interiori di mente e spirito
* Sentimenti di libertà e autonomia

Craving

Un metalbolito del ibogaine (il noribogaine)
Liberandoti dai condizionamenti acquisiti in passato, l'ibogaina é un utile strumento contro il più potente ostacolo ad ogni programma di disintossicazione.

Prerequisiti per il trattamento

* Buona salute
* Niente psicosi
* Nessun problema di cuore
* Nessun problema serio al fegato

Quanto dura il trattamento?

L'effetto dell'ibogaina dura dalle 15 alle 36 ore a seconda della dose e del metabolismo individuale. Un tossicomane da lungo tempo dovrebbe permettersi un periodo di convalescenza dagli uno a 5 giorni dopo i due giorni di trattamento.

Quali sono i rischi?

Sotto una supervisione adeguata non sono mai comparse complicazioni a lungo termine. Comunque negli ultimi 30 anni ci sono stati 2 casi fatali. Il primo di una donna tedesca che si é sottoposta al trattamento in Olanda ed é morta nel periodo in cui non era seguita dallo staff. Dopo un attento esame dei dati lo psichiatra Dr. Ken Alpers di New York sostiene la teoria secondo cui la donna ha preso eroina mentre l'ibogaina era ancora molto attivo nel corpo e quindi é andata in overdose perche l'ibogaina sensibilizza il corpo agli oppiacei.
L'altra morte accadde in Svezia durante un trattamento seguito da un psichiatra che ha utilizzato l'ibogaina nonostante un grave problema di cuore del paziente.

Si diventa dipendenti dall'ibogaina?

Negli ultimi 300 anni durante i quali l'ibogaina é stata assunta dagli indigeni dell'Africa e negli ultimi 30 anni durante i quali é stata presa anche dagli Americani e dagli Europei, nessuno ne é diventato dipendente. L'ibogaina coinvolge un processo neuro-psicologico che dura piu di 12 ore e costringe il paziente a stare altre 12 ore a letto. Con questa sostanza si possono fare esperienze affascinanti e paricolari ma non porta all'euforia della cocaina o dell'eroina. Contribuisce a ripristinare l'attivita cerebrale e cosi aiuta a interrompere la tossicodipendenza invece di causarne un'altra.

Controindicazioni

* Valori considerevolmente alterati dell'emocromo
* Severi disordini psicologici
* Problemi cardiaci
* Gravi problemi gastro-intestinali (ulcera, emorragia gastrica...)
* Disturbi cerebrali
* Gravidanza

Preparazione adeguata:

* Fare una lista degli obiettivi che ci si propone di raggiungere con la seduta
* Per chi fa uso di più di una droga è importante cercare di ridurle ad una sola o al massimo due(se si tratta di antidepressivi, per esempio)
* Ridurre la quantità di droga assunta al minimo possibile. Specialmente se si tratta di metadone, è utile diminuire la dose quotidiana prima del giorno del trattamento.
* Trovare una persona di fiducia o uno psicoterapeuta per iniziare o/e continuare a lavorare sullo 'io' del presente e del passato.

Consigli per la guarigione dopo il trattamento:
L' ibogaina cambia la biochimica del cervello, però per consolidare l'effetto, sono necessarie nuove strategie per affrontare lo stress. Perciò possono essere utili i seguenti consigli:

* A volte aiuta prendere un antidepressivo per un tempo limitato (per 2 o3 mesi)
* Psicoterapia di gruppo o individuale
* La melatonina-se necessaria-aiuta a dormire, senza effetti collaterali
* Attività fisica 3 volte la settimana: vengono prodotte delle endorfine endogene che sono gli oppiacei prodotti dal nostro corpo.
* Vitamina A,B12,B-complex, C,D, E, Silicio, Selenio, Zinco, fermenti lattici: sono tutti importanti per riavviare un funzionamento
sano del corpo.
* Mangiare sano, senza cibo fritto, con abbondanza di verdura e frutta. La stragrande maggioranza di tossicodipendenti ha
semplicemente dimenticato di mangiare in modo corretto.
* Riposo. Permettersi un "pisolino" specialmente dopo uno sforzo.
* Sauna, camera a vapore e massaggi aiutano a disintossicare e tonificare il corpo.
* Qi gong, Tai chi, Yoga, stretching aiutano ad accumulare e gestire le energie base del corpo.
* Bere molto acqua.

Introduzione | Esperience | Ricerche | Domande e risposte | Letteratura | Contatti

Contatti: 1-800-573-6274
© 2012. All Rights
Reserved.